Calciomercato 1970 Acquisti Cessioni

CALCIOMERCATO 1970

Calciomercato 1970 Acquisti Cessioni Serie A Il Cagliari campione d’Italia in carica acquista il terzino De Petri  per 100 milioni più la metà di Petta dal Vicenza; Dopo la cessione di Zignoli al Milan di ritorno per la comproprietà. La Roma allenata da Helenio Herrera desideroso di raggiungere lo scudetto, invece di rinforzare la squadra, cede i tre gioielli : Capello, Landini e Spinosi alla Juventus e acquista solo giovani. La squadra capitolina prende dalla Fiorentina il giovane  attaccante Amarilido per 150 milioni più Braglia, la giovane ala Sanseverino dal Mantova per 135 milioni e il portiere di riserva De Min dal Verona. La Juventus con Allodi oltre i tre acquisti dalla Roma di Capello (700 milioni suddivisi con 250 milioni più la metà di Roberto Vieri e Del Sol), Landini (200 milioni + Zigoni) e Spinosi  (250 milioni più la comproprietà di Viganò) prende il difensore Zaniboni per 200 milioni e riscatta Marchetti  (per Anzolin, Leoncini e Rinero) acquista i giovani Novellini attaccante e Savoldi Gianluigi fantasista  (150 milioni più Leonardi)  dall’Atalanta. I bianconeri acquistano dal Mantova l’ala Montorsi per 150 milioni e riprendono Bettega dal Varese e Causio dal Palermo dopo il prestito. L’Inter di Fraizzoli su pretesa di Heriberto Herrera acquista dal Palermo lo stopper…….

Continua a Leggere

RECORD IMBATTIBILITA DEI PORTIERI

RECORD IMBATTIBILITA DEI PORTIERI : Oggi è Gigi Buffon considerato da alcuni il miglior portiere di sempre, ma questo giudizio è relativo e dipende da tanti fattori; Oggi sta stabilendo un record assoluto ma questo non gli da la leadership, forse quando smetterà di giocare si potrà completare il giudizio. Comunque ad oggi 17 marzo 2016 sono 926′ minuti. Ieri invece ci sono stati Dino Zoff e  Sebastiano Rossi, il primo è stato già superato da Buffon, mentre per il secondo c’è ancora il primato ma mancano solo tre minuti. Comunque questi primati sono solo numerici e derivano oltre che dalla bravura dei portieri, anche e soprattutto dalla compattezza e forza delle difese e in generale di tutta la squadra. Oggi Buffon ha davanti Barzagli, Bonucci e Chiellini, guidati da un ottimo allenatore Allegri e coadiuvati da una squadra equilibrata. Ieri Zoff aveva davanti anch’egli una Juventus vincente con un allenatore che guidava una squadra compatta e vincente. Così come Rossi che giocava nel fortissimo Milan di Capello e aveva davanti calciatori come Baresi, Tassotti, Costacurta e Maldini e calciatori che proteggevano questi ultimi rendendoli ancora più imbattibili. Il record di Sebastiano Rossi è durato 929′ – dalla 16a alla…….

Continua a Leggere

RECORD DEI GOL SERIE A

RECORD DEI GOL SERIE A : dopo il record di imbattibilità per un portiere, sarà il prossimo a cadere ? Il fatto certo è che sta vacillando clamorosamente. Nei campionati a girone unico ossia dal 1929-30 ad oggi, il maggior numero di segnature in Serie A è di 35 ad opera di Nordahl nel 1949-50 con la maglia del Milan (campionato a 20 squadre); Nei campionati a 18 squadre il record mai battuto è di 33 reti messe a segno da A.Valentin Angelillo (Argentino oriundo) anno 1958-59, con la media di un gol a partita (33 gol in 33 gare). L’unico calciatore a superare la soglia dei 30 gol nei campionati a tre punti è stato Luca Toni che nel campionato 2005-2006 realizzò 31 reti, vincendo anche la scarpa d’oro. Gli altri capocannonieri della serie A nei campionati con in palio i tre punti hanno raggiunto massimo 29 gol. Di seguito un elenco di tutti i capocannonieri della serie A ordinati per numero di gol: 35 gol Nordahl (Milan) 1949-50 34 gol Nordahl (Milan) 1950-51 33 gol Angelillo (Inter) 1958-59 31 gol Meazza (Inter) 1929-30 31 gol Felice Borel II (Juventus) 1933-34 31 gol Toni (Fiorentina) 2005-2006 30 gol Hansen…….

Continua a Leggere

CESARE MALDINI LA CARRIERA CALCIATORE ALLENATORE

CESARE MALDINI LA CARRIERA CALCIATORE ALLENATORE In occasione della scomparsa di Cesare Maldini avvenuta nella notte tra il 2 e il  3 aprile 2016, all’età di 84 anni, ne approfittiamo per rendendogli  omaggio per ricordare la sua brillante carriera nel mondo del calcio: Prima Calciatore nel ruolo di difensore, poi Allenatore prediligendo la marcatura ad uomo e l’uso del libero, alla fine commentatore televisivo. Nato a Trieste nel 1932, ha esordito nel mondo del calcio nelle fila della Triestina nel campionato 1952-53 (il 24 maggio 1953) e della stessa Triestina fu il capitano nel campionato 1953-54. Nell’anno successivo è passato al Milan dove ha giocato  dal 1954-55 al 1965-66 347 partite e segnato 3 gol; Nel Milan ha alzato da capitano la Coppa dei Campioni (1963 la prima per il Milan che batté in finale a Wembley il Benfica di Eusebio), vinto ben 4 scudetti e una coppa latina, diventandone una bandiera. Chiuse la carriera calcistica nel Torino. Ha giocato nella nazionale italiana della quale ha indossato la fascia di capitano nella stagione 1962-63, ha disputato in totale 14 gare tra le quali 2 ai mondiali in Cile nel 1962, ewordendo invece nel 1960 in Coppa Internazionale (Italia-Svizzera 3-0). Da allenatore…….

Continua a Leggere

Calcio Streaming Lecito?

Cerchiamo di dirimere una questione o quantomeno di chiarirla, il calcio streaming è lecito? Comunque che lo sia o meno, viene proposto e viene visto da tantissime persone. Il calcio in pay per view è troppo costoso e non tutti possono permetterselo e poi il calcio è di chi lo ama ….. e quindi ….. Per vedere le partite di calcio da qualche anno ormai non esiste solo la televisione, ma esistono siti internet gratis o a pagamento che offrono la visione delle stesse. E’ da precisare che molti di questi siti gratuiti sono illegali, sono svariate le piattaforme che utilizzano questo metodo denominato tecnicamente Streaming e queste permettono di vedere le partite di calcio online in diretta live. In Streaming è possibile seguire la Serie A la Serie B, Champions e Europa League, i campionati esteri, utilizzando Pc, Tablet, iPad, iPhone, Mac, Smartphone. Una volta chiarito cosa si intende per streaming, bisogna distinguere tra streaming legale o illegale, in poche parole lo streaming è legale quando il flusso di dati ricevuto in streaming è ricevuto avendo i titoli per farlo in altre parole essendo abilitati. Per essere abilitati naturalmente molte volte bisogna pagare, poichè esistono alcune emittenti che offrono…….

Continua a Leggere

Calcio 22-23 Agosto

Calcio 22-23 Agosto L’analisi di alcune partite del week end calcio 22-23 Agosto. Verona-Roma ha rispecchiato il remake del campionato scorso dove Verona e Roma avevano gli stessi pregi e gli stessi difetti di oggi. Verona e Roma schierate quasi a specchio con un 4-5-1 mascherato da 4-3-3, con la Roma che lo applica utilizzando calciatori più offensivi, specie le due ali o come le si vuole chiamare seconde punte e il Verona con uomini più difensivi che partendo da più lontano hanno portato a termine la manovra con maggiori tagli delle mezze punte verso la rete. La Roma infatti si porta al pareggio solo con un tiro da fuori area con complicità del portiere, a differenza del Verona che era passato in vantaggio applicando alla perfezione uno schema offensivo. La partita Lazio – Bologna finita con la vittoria della Lazio che comunque anche se un po spuntata per la mancanza di alternative ai suoi panzer; un 4-5-1 a volte 4-3-3 con squadra stretta a parte la difesa soprattutto in occasione del gol subito. La Lazio usa terzini fluidificanti che si sovrappongono, ma ha funzionato di più la catena di destra con Basta e Candreva, anche se è andato a…….

Continua a Leggere

La Roma batte nettamente il Bayern di Monaco in Champions League

Non è una bufala, è soltanto un esito sperato da tanti italiani per la partita di martedi 21 ottobre, perchè è una cosa comunque possibile. La squadra giallorossa ha dimostrato nelle due precedenti partite nel girone di stare in campo in maniera autoritaria, come se avesse giocato in Champions sempre, cosa che ormai da qualche anno le squadre italiane non riescono a dimostrare. Il calcio italiano ormai si sa ha per vari motivi, risorse minori rispetto ai paesi top quali Spagna, Inghilterra e Germania, tanto da perdere un posto nel numero di squadre che possono partecipare alla competizione, sceso da 4 a 3. Solo il Napoli negli ultimi anni di Champions aveva dimostrato qualcosa in più venendo poi eliminato comunque per errori di esperienza nella gestione di alcune partite, in particolare subendo un gol di troppo in maniera ingenua perdendo la qualificazione agli ottavi l’anno scorso, mentre tre anni fa veniva eliminato agli ottavi non riuscendo a gestire un 3-1 all’andata, perdendo al ritorno per 4-1. Le altre italiane negli ultimi anni hanno collezionato solo eliminazioni nei gironi, o qualificazioni striminzite agli ottavi con prestazioni di fortuna. Quest’anno sembra quello giusto per recuperare punti nel ranking fifa, ma la strada…….

Continua a Leggere

PELLE’ IL BOMBER DEFINITO PARACARRO

Conte chiama Pellè in nazionale, altra sorprendente convocazione per la maggior parte del pubblico, ma non per lo staff di goldiretta.eu diretta gol. Tra qualche ora quest’oggetto misterioso alla maggior parte della gente, prenderà una forma reale, avrà un volto. Ebbene sì come in ogni campo della vita, così nel calcio, si viene etichettati come mediocri, la massa della gente  non ha mai sentito parlare di te e non hai le occasioni che meriti  anche se il tuo livello è alto. Si può rimanere nell’anonimato, o farsi conoscere in ritardo e potersi togliere forse solo poche soddisfazioni, è questo il caso di Graziano Pellè un calciatore che negli ultimi anni ha segnato  quasi  un gol a partita e non solo nessuna squadra italiana lo ha preso, ma quello che è peggio non è stato neanche preso in considerazione per i mondiali da Prandelli. Graziano Pellè negli anni ha assunto la denominazione di paracarro, buono solo a fare i gol in Olanda, un campionato relativamente facile, ma io faccio un semplice ragionamento, se sono scarse le difese che puoi affrontare, possono essere scarsi anche gli assist che puoi ricevere per far gol e comunque la storia dimostra che se uno è…….

Continua a Leggere

Simone Zaza, il nuovo Vieri

All’improvviso è nata una stella, quella di Simone Zaza, che come spesso capita nel calcio ieri nessuno conosceva. Questa storia si ripete pressapoco da quando è stato introdotto questo sport in Italia, dove tanti sono i CT della nazionale e tutti sanno quale doveva essere la formazione da schierare o la rosa da portare al mondiale. Ma la differenza la fa e la farà sempre chi intravede tutto con largo anticipo, qualche anno prima, di queste persone che scovano il calciatore e che lo acquistano in erba non si parla mai, nel caso specifico Conte si dice ha scoperto un talento, ma Conte ha avuto il merito di farlo giocare subito al suo esordio da CT (che comunque non è poco), i meriti comunque se l’Italia avrà un nuovo campione vanno divisi tra tutti coloro che negli anni l’hanno fatto esordire. Si inizia dall’Atalanta che lo ha prelevato dalla scuola calcio Stella Azzurra e lo ha fatto maturare nel Valdera, poi una volta portato in prima squadra l’Atalanta lo fa esordire in Serie A ma lo lascia anche andare svincolato non dandogli più fiducia, in questo frangente succede una cosa insolita perchè l’Atalanta è maestra nella massima valorizzazione dei giovani……..

Continua a Leggere

Brasile-Cile ai calci di rigore

Passano i padroni di casa, ma alla fine nessuna supremazia territoriale per i verde-oro, risultato dei tempi regolamentari 1-1 come nelle previsioni se il Brasile non avesse esercitato il fattore campo, infatti se lo avesse fatto avrebbe vinto nei tempi regolamentari anche se di misura. Il Cile meritava di più ma si sa molto nei mondiali dipende anche dalla fortuna, i pronostici non possono essere quasi mai indovinati a pieno, ciò che realmente però si può capire prima della partita è comunque il tema della partita, insomma il suo andamento generale. Nessuna squadra sembra eccellere rispetto alle altre e soprattutto il Brasile ha dimostrato che può perdere in qualsiasi momento, ma se mai nessuna squadra non sudamericana ha mai vinto un mondiale in Sudamerica, il Brasile alla fine vince e non convince, o si sveglia l’Argentina ? e l’Uruguay ? forse questa sarà la prima volta di una squadra europea in sud america. Saranno Francia, Germania o Olanda? Staremo a vedere, l’unica alternativa sarebbe una sorpresa assoluta.

Continua a Leggere

Inizia col botto brasile 2014

C’e’ tutto in questo inizio di mondiale, dalle polemiche per il presunto regalo ai verde oro, allo spettacolare risultato a sorpresa per la sconfitta dei campioni in carica non per la sconfitta in se ma per lo scarto di reti maturato che e’ un vero e proprio tonfo per le furie rosse; fino ad arrivare alla clamorosa sconfitta dell’uruguay contro la costa rica che a dire il vero dopo la partita a giudicare il gioco la sorpresa si attenua. Nelle prime battute insomma e’ un mondiale equilibrato con squadre accorte in campo con elementari e antichi 4-5-1 , 5-3-2 che sono sempre efficaci come dimostrano gli azzurri che sembravano sfavoriti psicologicamente, soprattutto per la mancanza di vittorie da piu’ di 10 partite ma anche per le solite polemiche che accompaganano l’Italia prima delle competizioni importanti, infatti mister prandelli ha saputo esaltare al meglio le qualita’ degli italiani proprio nelle maggiori competizioni e cioe’ prorio quelle di sapersi adattare e soffrire. Allo stesso modo si e’ adattata e ha sofferto la costarica che ha punito la presunzione dell’uruguay di essere superiore soprattuto nei singoli uomini, lo stesso cavani forse uomo piu’atteso che sbaglia troppo spesso le partite importanti, non e’capace di…….

Continua a Leggere

CALCIO IN DIRETTA NOTIZIE DA VARIE FONTI

In direttagol le ultime notizie di calcio più in evidenza, tratte da tre tra le varie fonti giornalistiche sportive esistenti: l’ansa, il corriere dello sport stadio e la gazzetta dello sport. Allo scopo di fornire le ultime notizie, ma anche allo stesso tempo confrontarle tra loro. se magari più fonti propongono la stessa notizia. Perchè una notizia è affascinante e curiosa non solo in quanto tale ma anche nel modo di raccontarla se ad esempio influenzata da una corrente di pensiero anzichè un’altra ! ANSA GAZZETTA dello SPORT Tue, 12 Dec 2017 09:39:35 +0000: Gigio-Milan, nuova grana Raiola: “Si annulli contratto Violenza morale alla firma” – Gazzetta.itGigio-Milan, nuova grana Raiola: “Si annulli contratto Violenza morale alla firma”Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, Raiola avrebbe comunicato al club di Li Yonghong la volontà di cancellare l’accordo di luglio per presunte violenze morali al momento della firma Tue, 12 Dec 2017 09:11:03 +0000: Coppa Italia, al via gli ottavi Oggi l’Inter, domani il Milan – Gazzetta.itCoppa Italia, al via gli ottavi Oggi l’Inter, domani il MilanAl via gli ottavi di finale: entrano in tabellone le prime otto squadre di Serie A della scorsa stagione Tue, 12 Dec 2017 08:17:24 +0000: “Mou…….

Continua a Leggere

Finale di Champions Real-Atletico Madrid

Cronaca e commenti scritti durante la diretta e quindi riportati sul sito senza neanche correzioni ortografiche, per rendere al lettore il senso dell’originalità e delle sensazioni che il match ha dato a pelle senza rifletterci troppo. Colpo di scena circa al 10 minuto del primo tempo, ma era il caso di farlo giocare? a volte questi grandi del calcio in questo caso Simeone fanno degli errori clamorosi. E’ comunque fino ad ora una partita alla fase di studio, nessuna delle due squadre si è resa ancora pericolosa. Ancelotti sesta o settima finale per lui? Quella dell’1984 con la Roma però lui non la giocò comunque di sicuro sono sei. Scintille al 16’tra Cointrao e Gabi. L’Atletico pressa chiudendo un po il Real da qualche minuto ormai, Atletico che torna in finale dopo 40 anni. Geometrie non molto precise per il Real si sente la mancanza di Xabi Alonso. Al 20′ comunque finale molto equilibrata, con lieve dominio dell’Atletico. Ecco una finale con il vero calcio all’italiana, marcature asfissianti anche a uomo, tutto ciò dimostra che per fare il calcio non ci vogliono gli “scienziati” che girano anche per la la nostra massima serie, ma come tutto il mondo può vedere due uomini che Ancelotti…….

Continua a Leggere

1986: “LA MANO DE DIOS”

LA MANO DE DIOS

LA MANO DE DIOS E’ la rete segnata di mano, quindi irregolarmente, da Diego Armando Maradona nei quarti di finale del Mondiale 1986 il 22 giugno 1986 contro l’Inghilterra. L’Argentina vinse la partita, giocata allo Stadio Azteca di Città del Messico, con il risultato 2-1 e vinse il mondiale dopo aver battuto il Belgio in semifinale e la Germania in finale. Il soprannome si deve allo stesso Maradona, che per giustificarsi, diede la responsabilità del gol alla “Mano di Dio“. Al sesto minuto del secondo tempo il risultato era ancora sullo 0-0, quando Steve Hodge alzò un pallone a campanile all’interno dell’area di rigore, il portiere inglese, Peter Shilton, tentò di far proprio il pallone, grazie anche alla sua altezza di 185 cm, ma Maradona, anche se  fosse più basso di 20 centimetri, deviò il pallone con il braccio e la palla finì nel sacco. L’arbitro tunisino Ali Bin Nasser non s’accorse del fallo e convalidò subito la realizzazione.  direttagol

Continua a Leggere

  • diretta gol su goldiretta.eu risultati Serie A , risultati Serie B, risultati Serie C. In tempo reale oltre 100 campionati stranieri livescore da tutto il mondo del calcio.

    Segnalazioni sonore per marcatori goals, ammonizioni, espulsioni.

    Calcio in Tv e streaming, palinsesto partite calcio delle maggiori televisioni e siti web.

    Classifiche, Statistiche ALBI D’ORO,  classifiche marcatori di tutte le competizioni mondiali di club (coppe campionati) e nazionali (mondiali europei, coppa d’africa, america).

    TUTTI I GOL (highlights)

    PRONOSTICI, QUOTE.

    Nel caso di problemi in relazione a violazioni di qualisiasi tipo in merito a copyright quindi nel caso qualcuno in particolare sia detentore di diritti su materiale ospitato su questo sito, non ci assumiamo la responsabilità, per tutto ciò che importiamo da terzi o per un qualsiasi errore vi preghiamo di avvertirci tramite il modulo contatti nel menù in alto, tale materiale verrà rimosso quanto prima, così come le importazioni di materiale da terzi. Inoltre all’interno del sito nello specifico non si trasmettono contenuti in streaming ma il sito è solo a scopo informativo anche se parla dell’argomento sopra citato.